È il momento del derby della Maremma, la presentazione del match

È il momento del derby della Maremma. In una giornata in cui il calendario propone un altro bel match come quello tra Tau Altopascio e Livorno, la gara di cartello del 23° turno del girone E di Serie D mette di fronte Grosseto e Follonica Gavorrano, che si sfideranno domenica alle 14,30 allo stadio Zecchini di Grosseto.

Una sfida di alta classifica, considerando che la graduatoria vede al momento la formazione biancorossoblù in seconda posizione a quota 41 – dietro solo alla Pianese, che rimane a 44 – e il Grosseto in sesta posizione a quota 38 a pari merito con il Livorno, a un punto da Seravezza e Tau.

Se il Grosseto arriva al match dello Zecchini con un turno di riposo grazie al Torneo di Viareggio, dopo aver pareggiato il 4 febbraio in casa del Cenaia per 2-2, il Follonica Gavorrano si presenta dopo aver disputato i quarti di finale di Coppa Italia in provincia di Lecco, in casa della Casatese, dove è arrivato il passaggio del turno per la semifinale ai calci di rigore e un morale ritrovato dopo la sconfitta casalinga in campionato ad opera del Vivi Altotevere Sansepolcro.

Insomma, settimane diverse affrontate dalle due squadre, con i biancorossoblù che inoltre si presentano con un ruolino di 11 vittorie, 8 pareggi e 3 sconfitte, con 28 gol fatti e 18 subiti. Per il Grosseto le vittorie sono invece 9, con 11 pareggi e 2 sconfitte, 29 gol fatti e 17 subiti.

Una storia farcita da tante sfide tra le due compagini principi del calcio maremmano. Le ultime due stagioni hanno comunque visto confronti serrati in campo, a partire da quello del girone di andata giocato al Malservisi-Matteini di Bagno di Gavorrano, dove è arrivato un pareggio per 1-1 al termine di una gara equilibrata. Sbloccata dal Grosseto al primo minuto di gioco con Arcuri e pareggiata da Lo Sicco su calcio di punizione all’11 della ripresa.

In favore del Follonica Gavorrano il doppio confronto della scorsa stagione: se all’andata il match dello Zecchini terminò con uno scialbo 0-0 nonostante una leggera prevalenza territoriale dei biancorossoblù, al ritorno in via Morandi il match terminò con un bel 2-1 in favore del team del presidente Paolo Balloni, grazie alla doppietta di Marcheggiani nella prima frazione e al gol di Ciolli nella ripresa.

Non mancheranno inoltre gli ex da entrambe le parti: tra questi il capitano biancorossoblù Emilio Dierna, che in settimana ha suonato la carica. «Quella con il Grosseto è una partita che si prepara da sola – ha detto – È una squadra importante che ha cambiato allenatore. Portiamo rispetto per i valori della rosa, come facciamo con tutte. Quella dell’andata era stata una partita che aveva dato “il la” a risultati positivi, anche questa volta dovrà essere una gara che riporterà entusiasmo e consapevolezza. Ci alleniamo sempre al massimo, il mister e lo staff lavorano bene, la società merita cose importanti, quindi speriamo di riuscire a dare qualche soddisfazione. Avere i nostri tifosi allo stadio sarebbe una cosa positiva, anche con la Casatese avevamo un bel seguito che ci ha fatto piacere, così come ci farebbe piacere continuare a sentire la vicinanza della gente. Dobbiamo essere bravi a portarli allo stadio e far sentire tutti parte integrante, la società e il presidente lo stanno facendo e bisogna continuare così. Domenica saremo in uno stadio importante, con una cornice di pubblico interessante potremmo essere gratificati».

Se in maglia biancorossoblù l’unico ex di giornata sarà appunto Emilio Dierna, in biancorosso vecchie conoscenze del Malservisi-Matteini saranno Manuel Nocciolini, Leonardo Bruni, Mattia Macchi, Riccardo Cretella e Manuele Giustarini, quest’ultimo attualmente infortunato. Oltre al tecnico dei biancorossi Vitaliano Bonuccelli, passato da Gavorrano sia come allenatore che da giocatore.

Condividi su:

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.