Il focus con Tommaso Botrini. «Concentrati al massimo per i nostri obiettivi».

Tommaso Bottini, difensore dell'UsFG FollonicaGavorrano, in azione
Alla scoperta dei giovani biancorossoblù. Tommaso Botrini, difensore classe 2005 agli ordini di mister Marco Masi, è arrivato in estate dalla Primavera dell’Empoli Football Club. Impiegato come terzino destro e, all’occorrenza, come centrale e come braccetto, Botrini è cresciuto nel settore giovanile azzurro e ha giocato con profitto le ultime due stagioni prima con l’Under 17 e poi con l’Under 18, con cui ha messo anche a segno due gol, prima di iniziare la preparazione con la formazione Primavera empolese e poi, prima dell’avvio della stagione, con il Follonica Gavorrano. Dove finora ha messo a referto 20 presenze in stagione – 17 in campionato e 3 in Coppa Italia di Serie D – nel pacchetto arretrato schierato dal tecnico biancorossoblù. Una buona stagione quindi per il giovanissimo terzino, che spera di proseguire con la sua crescita e migliorare ancora di più, con i sapienti insegnamenti di capitan Dierna e degli altri difensori. «I compagni mi danno una grande mano e tanti insegnamenti – spiega Botrini – Sia quotidianamente che agli allenamenti, sento che sto crescendo molto. Dai giocatori al mister e allo staff, sono tutte persone esperte e competenti che sono nel calcio da tanto e mi stanno facendo crescere, sono grato per questo. Sono al primo impatto in una squadra con i “grandi”, quindi soprattutto all’inizio ho pagato un po’ lo scotto anche con qualche cartellino di troppo. Ma come gruppo mi sono sentito subito a mio agio, in ogni allenamento miglioro e i più esperti mi trasmettono i loro insegnamenti. Che io prendo con tutta la felicità di questo mondo, perché posso solo imparare da loro». Saper reagire dopo una sconfitta è fondamentale. «La via è quella del lavoro – aggiunge – così potremo tornare a ottenere i risultati che speriamo. Domenica ci sarà già un impegno con la Coppa e avremo l’occasione di rifarci, dando il massimo come abbiamo sempre fatto. Con il Sansepolcro nel primo tempo siamo scesi in campo un po’ lunghi e sfilacciati tra i reparti, poi nella ripresa sono venuti fuori loro negli ultimi 20 minuti e noi non siamo riusciti a creare molte occasioni. Ci prendiamo le nostre responsabilità e guardiamo alla prossima gara». E la stagione è ancora lunga. «Sappiamo i nostri obiettivi – prosegue Botrini – e vogliamo portare avanti entrambi i fronti, sia la coppa che il campionato. Dobbiamo continuare a lavorare per cercare di arrivare in fondo e toglierci qualche soddisfazione. Il gruppo è forte e la società è seria, qua sto bene e penso a concludere l’anno nel migliore dei modi, sono concentrato al massimo. E personalmente spero anche di migliorare anche in aspetti più offensivi nel ruolo di terzino, come sto facendo da inizio stagione. Anche l’esperienza all’Empoli, dove ho giocato per 10 anni sin da quando ne avevo 8, mi ha insegnato molto sia nel calcio che nella vita. Adesso sono in un gruppo di uomini e voglio crescere ancora».

Condividi su:

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.