La Juniores biancorossoblù sconfitta a domicilio dalla seconda della classe

Termina con una sconfitta per 0-3 la sfida casalinga della formazione Juniores biancorossoblù contro l’Arezzo. Match difficile contro la seconda della classe per i ragazzi allenati da Giacomo Ricca, che nel precedente turno erano invece usciti con una bella vittoria dalla sfida esterna contro il Città di Castello.

Non riesce dunque a bissare il successo la squadra mineraria, nonostante l’impegno e una gara giocata a viso aperto contro una delle formazioni più in forma del campionato.

Non può dunque rimproverare nulla mister Ricca ai suoi. «Il risultato è un po’ troppo eccessivo, ma l’Arezzo si è dimostrata un’ottima squadra in tutti i reparti – commenta il mister – Si vede anche sul campo che si tratta di una squadra che lotta per provare a vincere il campionato. Dal canto nostro eravamo piuttosto rimaneggiati, con anche due rinforzi dalla prima squadra come Barlettani (squalificato per la partita della Serie D) e Mininno. Purtroppo Barlettani ha dovuto lasciare il campo dopo un quarto d’ora per un problema fisico. Nonostante ciò, abbiamo cercato di controbattere colpo su colpo le offensive degli aretini e abbiamo creato un paio di occasioni da gol che non siamo riusciti a finalizzare. Però l’Arezzo si è dimostrata superiore, abbiamo fatto il possibile e ci siamo impegnati, ma secondo il mio parere potevamo fare poco altro per ottenere qualcosa in più».

Nel prossimo turno i ragazzi affronteranno venerdì il Mobilieri Ponsacco in esterna. «Ci aspettiamo una partita complicata – prosegue Ricca – Anche perché saremo anche con diverse assenze. Il Ponsacco è una squadra un po’ più alla nostra portata e cercheremo di fare del nostro meglio per portare a casa un risultato positivo».