Mattia Macchi Mvp OneOfUsFG nella sfida con il Tau, per il terzino un gran gol dalla distanza

Primo gol stagionale con una bordata all’incrocio, è per Mattia Macchi il premio settimanale Mvp OneOfUsFG della sfida con il Tau Calcio Altopascio. Purtroppo non è arrivata una vittoria alla ripresa del campionato, ma per il giovane classe 2004 la rete è di quelle da lustrarsi gli occhi.

Il terzino si è sbloccato con un bellissimo diagonale di controbalzo dal vertice dell’area, che si è insaccato all’incrocio dalla parte opposta per il momentaneo pareggio. Non è poi servito per portare a casa dei punti, ma per Macchi è arrivata almeno la consolazione di aver realizzato il primo gol in maglia biancorossoblù.

«Siamo partiti male, abbiamo preso gol nei primi 10 minuti – commenta – poi ci siamo ripresi anche bene, abbiamo fatto gol e una mezz’ora da grande squadra. Poi abbiamo preso quel gol alla fine del primo tempo che non ci voleva. Siamo rientrati negli spogliatoi vogliosi di tornare in campo come nella prima frazione, ma non siamo più riusciti a giocare e loro sono stati più bravi di noi. Nel primo tempo a livello personale sono andato bene e sono riuscito a trovare il gol, poi purtroppo nella ripresa siamo tutti calati. Adesso c’è la sfida con l’Arezzo e poi la trasferta con la Pianese, queste due partite sono fondamentali, altrimenti poi diventerebbe dura recuperare».

La soddisfazione del gol è stata quindi minata dal risultato, anche se il gol di Macchi è di quelli da cineteca. «Ho fatto una sovrapposizione a Talla (Souare, ndr) che ha fatto un cross dal limite dell’area – descrive Macchi – C’è stata una respinta di testa e il pallone mi è arrivato al vertice dell’area, l’ho stoppato di petto, l’ho fatta rimbalzare e ho tirato al volo di controbalzo mettendola all’incrocio dalla parte opposta. Sono contento di essermi sbloccato, ma è abbastanza fine a se stesso perché non è servito a portare a casa dei punti. Lo dedico comunque alla mia famiglia che mi aiuta sempre, oltre ai compagni, al mister e alla società». Al secondo posto della classifica di giornata si è invece piazzato Francesco Ombra, autore di diversi interventi che hanno evitato, nella ripresa, di subire un passivo maggiore. In terza posizione il capitano Emilio Dierna.